top of page

Modello 21 Imposta di soggiorno - cosa cambia

Aggiornamento: 2 giorni fa



I gestori non sono più agenti contabili ma responsabili di imposta


Il Decreto Rilancio (D.L. 34/2020) convertito con Legge 77/2020, ed entrato in vigore il 19 maggio 2020, all'articolo 180 muta la classificazione giuridica dei gestori delle strutture ricettive / agriturismi / locazioni turistiche che dal 19 maggio 2020 non sono più classificati come “agenti contabili”, bensì riconosciuti come “responsabili del pagamento della imposta di soggiorno” con diritto di rivalsa sui soggetti passivi.

Questa modificazione dell'inquadramento giuridico della figura dei gestori comporta che venendo meno la qualificazione di agente contabile non è più necessario presentare il Modello 21 entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello di riferimento, bensì deve essere resa una dichiarazione cumulativa in via esclusivamente telematica entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui si è verificato il presupposto impositivo. Eccezione per quei comuni che in maniera specifica chiedono la compilazione del Mod21, in questo caso bisogna farlo.

Si ricorda inoltre che il fatto di non essere più qualificati come agenti contabili comporta che i gestori non sono più passibili di sanzioni di tipo penale e/o contabile in caso di inadempienze.

Il fatto però di essere qualificati adesso come responsabili di imposta determina che:

  • la omessa o infedele presentazione della dichiarazione comporta l'applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma dal 100 al 200% dell'importo dovuto;

  • all'omesso, ritardato o parziale riversamento dell'imposta di soggiorno si applica una sanzione amministrativa pari al 30% dell'importo non versato.

Peraltro sulla Gazzetta Ufficiale del 20 dicembre 2021 è stata pubblicata la legge di conversione del decreto fiscale, il cui articolo 5-quinquies (aggiunto proprio in fase di conversione), contiene una interpretazione autentica con effetti retroattivi del decreto 23 del 2011 che ha introdotto l’imposta di soggiorno. E’ un testo poco immediato, la cui parte più rilevante è: “la qualifica di responsabile del pagamento dell’imposta di soggiorno […] si intende applicabile anche ai casi verificatisi prima del 19 maggio 2020”.

Ebbene, con queste poche parole, di interpretazione autentica, si è voluto chiudere definitivamente il cerchio sulla figura dell'agente contabile.


Qui il link per compilare la dichiarazione online: https://www.finanze.it/it/fiscalita-regionale-e-locale/dichiarazione-telematica-imposta-di-soggiorno/


Aiutaci a fare crescere l'Associazione per aiutare più Host possibili, iscriviti su www.asesicilia.it/diventa-socio


Iscriviti alla pagina Facebook per rimanere sempre aggiornato

bottom of page